Sforza Pallavicino
I FASTI SACRI

pp. 752
30
978-88-8234-130-5

Il poema I fasti sacri risale agli anni della produzione giovanile di Sforza Pallavicino: prova poetica acerba, rimasta incompiuta ed inedita, suscita particolare interesse per una più approfondita comprensione del classicismo della Roma barberiniana. Le ottave del poema ripercorrono il calendario liturgico attraverso il racconto delle vicende dei principali santi e martiri di ogni mese, sulla scorta del Martyrologium Romanum. Di notevole rilievo teorico è l’introduttivo Discorso intorno al seguente poema, in cui si raccolgono le riflessioni sulle principali questioni di poetica dibattute tra tardo rinascimento e prima età barocca...