Konstandinos Kavafis
La poesia e la morale.
Appunti inediti (1902-1911)

pp. 80
13
978-88-8234-181-7
2013

La poesia e la morale è il titolo con il quale nel 1983 G.P. Savvidis rese pubblico un pacchetto di riflessioni che Kavafis aveva steso nel corso di una decina d'anni (1902-1911) e che affrontano i temi più cari al poeta d'Alessandria: verità e menzogna nella poesia, il rapporto tra il 'mestiere' di poeta e una vita 'normale', il ruolo dell'eros – di un eros 'particolare' – nella creazione poetica, il concreto 'fare' poetico nel 'laboratorio' dell'artista. La raccolta risulta poi particolarmente preziosa ove si pensi che Kavafis, oltre alle sue straordinarie poesie che lo hanno consacrato come il più grande poeta della letteratura neogreca, scriveva molto poco e pubblicava ancor meno. Gli appunti che vengono presentati per la prima volta al lettore italiano divengono pertanto un'incursione davvero unica nell'universo del grande poeta.