Jean Potocki
Il viaggio di Hafez

pp. 80
13
978-88-8234-108-4
2013

Potocki fu, com'è noto, un infaticabile viaggiatore, ma questo racconto orientale non riferisce su uno dei tanti viaggi del nobile polacco; è semmai un percorso alla ricerca della saggezza e della verità, assecondando i tempi e i costumi di una carovana orientale. Accompagnando Hafez in questo perplesso ragionare, anche il lettore si convincerà della provvisorietà del suo sapere: quasi mai la realtà corrisponde alle sue apparenze. "Saggio religioso sono rimasto profondamente colpito dalla verità del vostro apologo; come il sapientissimo Abu Hanifah, mi sono occupato molto di studi astratti e oggi viaggio sia per distrarmi sia per aggiungere la conoscenza degli uomini alle conoscenze che ho attinto dai libri". "Signore", gli rispose Bektash, "voi vedrete dovunque più male che bene, ma non vedrete da nessuna parte il male che non sia mescolato a un pò di bene, e questo deve bastare al saggio per consolarlo della vita".