Jean-Pierre Bouerdick
Viaggiare nei Balcani
Kanitz nella Bulgaria danubiana (1860-1878)

pp. 219
12
88-8234-369-3

Da sempre il viaggio contiene in sé un fascino e un’inquietudine cui è difficile sfuggire. Viaggiamo quasi nostro malgrado, portatori spesso inconsapevoli di un’antica cultura del viaggio, che ci trascende. Viaggiare nei Balcani riscopre Felix Philipp Kanitz, cartografo e raffinato disegnatore, geografo ed etnografo che indagò come pochi il Balkan e la Bulgaria danubiana, ma soprattutto grande viaggiatore che realizzò sul campo un’esemplare sintesi del lungo dibattito metodologico sull’arte del viaggiare. Un’arte che dimostra, in particolare oggi, quanto la cultura non sia mai innocente e un’indagine scientifica per luoghi sconosciuti non possa mai essere posta ai margini dello scenario politico ma vada inevitabilmente a collocarsi sul proscenio della Storia e delle sue cruente battaglie.