Marie-Josèphe Beauchard
Ulivi barocchi

pp. 111
10

Marie-Josèphe Beauchard
non è una viaggiatrice ottocentesca
che riversa in uno scritto
le esperienze di un suo Grand Tour
più o meno iniziatico
nella misteriosa Magna Grecia.
È una signora francese
che in terra d’Otranto vive da vari decenni
e in queste guaches salentine
‘scopre’ una terra d’adozione
e propone, curiosa e inquieta,
benevola e severa,
le sue ‘avventure’ in una regione
spesso sconosciuta ai suoi stessi distratti abitatori.