Osvaldo Alcantara et alii
Isole di poesia
Antologia di poeti capoverdiani
traduzione, cura e introduzione di Roberto Francavilla e Maria Rosaria Turano
pp. 120
11
978-88-8234-076-6

La mia terra è musica

La mia terra è musica che io sento quando non sento più nulla.
La mia terra è un colore dove l’immagine è la mia felicità.
La mia terra è musica che un bambino ha nascosto un tempo in una conchiglia.
La mia terra è una conchiglia. Vi abita un’ostrica il cui destino è un mestiere.
La mia terra è musica. Tu l’ascolti quando la sento il mare viene.
La mia terra è un numero. Dieci coltelli impietosi nel mio cuore consenziente.
La mia terra è musica. Dio in persona non impedirà al mio cadavere di ascoltarla.
La mia terra è un nome. Il solo luogo che amo perché ti adoro.
La mia terra è musica. Questo suono a nessun altro simile lo voglio perpetuare.
La mia terra è un nome che mi impedisce di morire. Il tuo, oh rosa del mio sangue.

(Mon pays est une musique, 1986).