Michele Iannelli (a cura di)
Cipro nella letteratura
Antologia della poesia e della prosa greco-cipriota dal 1878 a oggi

pp. 360+230
21
978-88-8234-079-7

…Seguivo Achmet che parlava con mio figlio, lui in turco e mio figlio in greco e non sapevo se ridere o piangere. Tra noi c’era il ponte ed ogni passo che facevamo ci avvicinava sempre di più. In inglese, conosceva abbastanza bene, mi disse d’essere nato in un villaggio turcocipriota della zona occupata, di amare la nostra isola per le sue numerose bellezze e di volere che e loro viviamo di nuovo liberi liberi e d’accordo. “Perché ci hanno insegnato ad odiarvi tanto?…” la sua amara domanda…

(dal racconto “Il ponte” di Maria Christofina)