Emilia Pardo Bazan
Uno squartatore d'altri tempi
traduzione di Silvia Maccarini, a cura di Danilo Manera
pp. 88
7
978-88-8621-112-3

Leggende drammatiche della verde, selvaggia e brumosa Galizia atlantica del passato, terra di miseria contadina e navigli d’emigranti, di violenza e superstizione. Storie immaginose di creature demoniache e disperanti destini femminili, tra l’innocenza calpestata e l’impossibile ritorno dalle soglie dell’aldilà.
Una donna curiosa, colta e instancabile, che seppe, superando ogni ostacolo, scrivere affascinanti pagine in cui la durezza s’accompagna alla pietà.