Jacques Barou et alii
Memoria e integrazione
Identità e cultura d'origine nelle nuove forme di immigrazione

pp. 88
7.23
88-86211-15-5

“Memoire et intégration” merita una considerazione speciale perché ci aiuta a comprendere la natura elusiva e poliedrica della memoria sia individuale che collettiva.
In questo senso, il libro è un contributo prezioso e insieme una testimonianza originale che apre la via verso il chiarimento delle condizioni (…) che rendono possibile lo sviluppo d’una società multi-etnica e multi-culturale.

Mentre ampiamente se ne discute e ancora più se ne discuterà nel prossimo avvenire, la società multi-culturale ce l’abbiamo sotto casa, vive e si agita sotto le nostre finestre. Per convincersene, è sufficiente una rapida visita alle sale d’aspetto d’una qualunque grande stazione ferroviaria (…).

Ma sarebbe un errore grave scambiare il dato di fatto con l’esistenza di una società multi-etnica e multi-culturale in senso proprio. Questo richiederebbe un’integrazione degli immigrati che non significhi rifiuto e oblìo delle proprie radici, rinuncia alla propria storia, assimilazione forzata e quindi in varia misura violenta agli schemi di vita e ai valori socialmente ed economicamente dominanti.
Di qui l’importanza della memoria, che agisce in diversi modi (…), non un armadio chiuso, ma (…) realtà storica vivente, dinamica, capace di cambiamento e di evoluzione, e quindi in grado di dare e di ricevere, di arricchirsi, invece di consumarsi nell’isolamento o intristire nel risentimento (…).