Rosanna Basso
Stili di emancipazione
Donne nelle professioni nel Salento di inizio secolo

pp. 206
10.33
88-8234-074-0

Un’ispettrice scolastica e una maestra elementare, nate nel Sud d’Italia sullo scorcio dell’Ottocento, riflettono e scrivono sulle donne del loro tempo: cultura, istruzione, lavoro…
Consapevoli dei traguardi emancipativi raggiunti e del nuovo ruolo sociale conquistato, non ignorano le lacerazioni e le rinunce a cui le predispone questa nuova condizione e nondimeno sono in grado di elaborare scelte di vita e considerazioni differenti.
Per il piglio con cui hanno affrontato le une e l’acume con cui hanno svolto le altre, O. Tanzarella e D. Cretì riescono a distanza di decenni a dialogare con le generazioni presenti.

Rosanna Basso insegna Storia del Mezzogiorno presso l’Università di Lecce. E’ autrice di saggi sulle istituzioni caritative e l’istruzione femminile nell’Ottocento postunitario. Ha pubblicato fra l’altro Istituzioni caritative e politiche assistenzial in M.M. Rizzo (a cura di), La storia di Lecce dall’Unità al secondo dopoguerra, Roma-Bari, Laterza, 1992; La pietà secolarizzata, Galatina, Congedo, 1994. ha in corso di stampa, presso Franco Angeli-Milano, il volume Donne in provincia.